30Apr

Come Si Chiamano Le Scarpe Tipo Hogan

unforgettable design treasures from 1910

Cos la giornata dei lavoratori, donne in primis, diventata un puzzle da ricomporre ogni giorno, sperando che i pezzi, la sera, si incastrino bene. Una fatica fisica, ma anche psicologica per i lavoratori, che certo difficilmente trovano conforto in aziende che, dovendo concorrere su mercati sempre pi competitivi e globali, guardano all pi che allo stato d di chi lavora per loro. Un errore proprio perch se si vive male, si lavora male.

“My thinking now, is that I’m done playing for Argentina,” Messi said. “It’s over. I’ve fought a lot, I’ve tried, it’s been four finals and not one won. Meglio che mi siano capitate da ragazzo, e che abbia avuto il tempo per smaltire. Da queste esperienze, o si finisce male o se ne esce rafforzati. Io ne sono uscito pi forte.

“Spero in un atteggiamento diverso” chiosa Gianni Cuperlo, sostenitore di Orlando anche se lo zainetto con i gufi non mi pare un buon auspicio”. “Abbiamo avuto una scissione. La risposta dei nostri militanti stata molto chiara”, dice l vicesegretario Lorenzo Guerini.

MILANO Specchio specchio delle mie brame, chi ha le tasse pi basse del reame? Risposta facile: un paradiso. Fiscale e non solo. Negli atolli delle Vuanatu, in piena Oceania, il balzello fiscale (tutto compreso) solo l I cittadini e le imprese del paese, causa riscaldamento globale del pianeta, sono tra i primi a rischiare di finire sott Per ora, per si possono consolare con il regime erariale pi generoso della terra: su 100 euro guadagnati, solo 8,5 se ne vanno in direzione dell delle entrate, inclusi prelievi sui profitti, Imu e Tasi locali, bolli auto e Iva su consumi elettrici e dell La hit parade delle tasse mondiali compilata dalla PriceWaterhouseCooper la spiegazione in numeri del perch le grandi aziende mondiali, Apple e i big hi tech in testa, hanno passato gli ultimi anni a cercare di mettere su casa (e sede legale) dove il fisco meno esigente.

Sempre il momento giusto per rileggere un classico. Io ho ripreso in mano Vino al Vino di Mario Soldati (Bompiani). Un viaggio per l del grande scrittore alla ricerca dei vini genuini, alcuni famosi, altri scoperti da Soldati stesso. De Lisser and V. S. Reid, and Kenyan Ng gi wa Thiong’o testify to contested events in colonial modernity in ways that question premises underlying approaches in trauma and memory studies and invite us to reassess divisions and classifications in literary studies that generate such categories as modernist, colonial, postcolonial, national, and world literatures.

Lascia un commento