30Apr

Film Starring Hulk Hogan

“I remember telling my staff in the preseason that we’d find it hard to leave Brent Kallman out of the team,” Heath said. “That’s not in direct competition with Vadim. However, you have the start that we have, and you have to make changes. Falsa n Barnard, dal canto suo, divenuto sui giornali profeta dei cuori e mago dei trapianti smise invece di operare (anche per via di una brutta artrite reumatoide), dedicandosi alle conferenze e soprattutto alla bella vita e alle belle donne. Come la seconda moglie Barbara Zoellner, ricchissima e appena diciannovenne quando la spos nel 1970; o come la terza, Karin Setzkorn, di una cinquantina d pi giovane di lui. Non si sa invece chi fosse al suo fianco quando, nel 2001, si spense a Cipro ai bordi di una piscina.

Nel match della giornata Seattle gioca una gara tosta e soprattutto senza errori e prevale piuttosto nettamente sull miglior squadra della lega. Gran merito a quel diavolo di Rusell Wilson, imprendibile o quasi con le sue gambe in perenne frenetico movimento e felice nei lanci. Male la secondaria di Phila, incapace di coprire i ricevitori avversari.

Bastano due anni per diventare da emarginato della periferia milanese pi dura a star, anzi Rockstar. Cos senza false modestie (anzi, senza modestie in assoluto), ha intitolato il suo secondo album Sfera Ebbasta, al secolo Gionata Boschetti, 25enne di Cinisello Balsamo, confine nord della metropoli, alfiere della trap, il rap mescolato all “Perch dovrei dire di essere altro, se mi sento cos Musicalmente in Italia il rock andato in calando, al suo posto sono arrivati rap e trap. E poi anche come stile di vita: stare fuori di testa, fare le ore piccole, eccedere.

Tutto pronto a Venezia per la 72esima edizione della Mostra del cinema, che si aprir il 2 settembre e come ogni anno ospiter dive e divi da tutto il mondo, oltre naturalmente al grande cinema e a un poker di pellicole italiane in lizza per il Leone d Sangue del mio sangue di Bellocchio, L di Piero Messina, Per amor vostro di Giuseppe Gaudino e A bigger splash di Luca Guadagnino. Ad aprire il sipario, il film Everest di Baltasar Korm dedicato alla sfida dell contro la natura sulla vetta pi alta del mondo, una scelta non casuale per un Festival che la critica applaude gi come coraggioso e per un programma che il direttore Alberto Barbera definisce: nel senso che ci saranno molte sorprese e cose non scontate, ci saranno grandi nomi e grandi ritorni, per ci saranno anche molti autori che non sono mai stati a Venezia e soprattutto molti giovani autori che potranno essere quelli di riferimento un domani cinematografica quindi, senza trascurare la parte glamour del Festival, una costante che a Venezia non mai mancata e che anche quest soddisfer il pubblico con un red carpet di tutto rispetto, che accoglier star come Martin Scorsese, Robert De Niro, Leonardo DiCaprio, Keira Knightley, Robin Wright e la giurata Paz Vega, per citarne solo alcuni. Nell della passerella 2015, dei flash, degli autografi e del gossip festivaliero, sfogliamo l e storico album dei fotografi Rizzoli tra cui Fedele Toscani, il pap del grande Oliviero che negli anni sono stati a tu per tu con le star in spiaggia, durante i ricevimenti e le proiezioni nelle edizioni degli anni e quando per alcuni giorni il Lido di Venezia diventava la nostra Hollywood..

Lascia un commento