30Apr

Hulk Hogan Body Slam Yokozuna

E oggi, a meno di 48 ore dall missilistico congiunto Usa, Gran Bretagna e Francia, Putin avverte Usa, Gran Bretagna e Francia, gli alleati che hanno portato a termine il raid: “Se ci saranno altri interventi militari, sar il caos nelle relazioni internazionali”. Il capo del Cremlino, si legge in una nota ufficiale, lo ha affermato nel corso di un colloquio telefonico con il presidente iraniano, Hassan Rohani. “Azioni illegali stato dichiarato da entrambi stanno causando un grave danno al quadro siriano e al suo processo di stabilizzazione” che Mosca, insieme a Teheran e Ankara (che per ha ritenuto i raid sulla Siria) cerca di definire in base agli accordi di Astana.

GP CINA. CLICCA QUI PER RIVIVERE LA GARAE’ stato un vero Shanghai il GP della Cina, un rompicapo che si è sbloccato solo nel finale, rivoluzionando quello che sembrava un copione scritto a metà gara. Prima la safety car per un contatto tra le Toro Rosso a spaccare in due la gara, poiprotagonista diventa la Red Bull, nel bene e nel male: da un lato Daniel Ricciardo che va in testa con una serie di favolosi sorpassi e vince la gara, dall’altro Max Verstappen, che centra la monoposto del poleman Sebastian Vettel e distrugge la gara del ferrarista.

Poet Philip Levine (1928 2015) knew intimately about the monotony, filth and physical pain of hard labor. But he also greatly admired the men and women who toiled every day in America factories. The son of Russian Jewish immigrants, Levine was born and raised in Detroit and began working in an auto plant when he was just 14 years old.

Nel 2006 la Procura di Livorno, su richiesta dei figli del comandante Chessa che comandava la Moby Prince, ha decisodi riaprire un filone d’inchiesta sul disastro del traghetto. I familiari chiesero in particolare di indagare sul possibile traffico illecito di armi e della presenza di navi militari o comunque navi al di fuori del controllo della Capitaneria di Porto. Il 5 maggio 2010 la Procura di Livorno ha chiesto l’archiviazione del nuovo processo e il gip l’ha accolta.

Così è successo anche sulla morte della ragazzina di 12 anni uccisa nel sonno ad agosto dal padre, Roberto Russo, che con un coltello da cucina ha ucciso la figlia minore, cercando di ammazzare anche la maggiore di 14 anni ferita gravemente: un atto che è stato spiegato a causa di una “crisi matrimoniale con la moglie, che lo aveva lasciato alcuni giorni fa” e che l’uomo non ha retto cercando così di vendicarsi uccidendo le figlie. Un caso che pochi ricordano ma che è successo pochi mesi fa vicino Catania a San Giovanni la Punta e su cui le indagine si sono svolte “con il massimo riservo”.Ma ce ne sono altri. Sempre quest’anno a Treviso un agricoltore 62enne, Sisto De Martin, ha ucciso la moglie Teresa Reposon di 56 anni e il figlio Cristian di 20 anni: fracassando la testa a lei e tagliando la gola a lui.

Lascia un commento