30Apr

Hulk Hogan With Undertaker Biker

Quando sono state scrutinate 5206 sezioni su 5302, Zingaretti è al 32,88%; Parisi al 31,14%; Lombardi al 26,95%; Pirozzi al 4,91%. L’entusiasmo del comitato per Nicola Zingaretti è esploso nel primo pomeriggio, quando sono arrivate le prime rilevazioni sulle Regionali che davano già vittorioso il governatore uscente di centrosinistra. Ma il presidente rieletto ha aspettato la tarda serata per parlare.

Sintesi caleidoscopica dell’eros latino, le Metamorfosi di Ovidio sono state fondamentale riferimento sin dall’antichità per molti pittori che ne hanno ripreso i temi, cimentandosi anche nel non facile compito di rappresentare nella fissità della realizzazione pittorica la narrazione di ciò che, per definizione, è in movimento: la metamorfosi. Un pendant di dipinti, diviso ora fra Italia e Stati Uniti, raffigurante Apollo e Dafne e Pan e Siringa, rappresenta un significativo caso studio per dare avvio a una riflessione sui sottili rapporti che intercorrono fra l’invenzione del soggetto dovuta al poeta Ovidio, la modalità teorica con cui debba essere rappresentato tale soggetto, elaborata dal filosofo e committente inglese Conte di Shaftesbury e la realizzazione artistica di tale teoria dovuta al pittore cilentano Paolo De Matteis. Scopo ultimo della riflessione è quello di meglio comprendere, tanto storicamente quanto fenomenologicamente, l’intelligenza propria di un linguaggio pittorico che struttura dall’interno le immagini, rendendo efficace la loro capacità di mostrare sia ciò che le parole narrano sia ciò che il pensiero teorizza.A kaleidoscopic synthesis of the Latin eros, Ovid’s Metamorphoses have been a fundamental point of reference, since ancient times, for the many painters who drew their subject matter from this text and also undertook the far from simple task of using the static nature of the pictorial medium to represent the narration of what is by definition in motion: metamorphosis.

Sotto le Alpi, lo sguardo di Bischof prende una inflessione meno drammatica. L un Paese sconfitto come la Germania, ma nelle strade di Milano o di Napoli, fra panni stesi, bancarelle e bande di ragazzini, Bischof sembra scoprire la resistenza umana di una comunit che passa sotto la storia, la sua angoscia cede a tratti il posto alla tenerezza e perfino all ironia. Gli capiter poche altre volte: nel villaggio indocinese di Barau, che ignorava tempo e guerre, o sulle Ande dove gli venne incontro un ragazzino indio immerso nella melodia del suo flauto, forse l perfetta che cercava da quando tutto era cominciato.

Lascia un commento