30Apr

John Hogan Leman Solicitors

un ristorante gioiello a bassano del grappa

Fra le poche certezze dell umano c la morte. Del resto, la coscienza di dover morire ci distingue dagli altri animali. Ma sui confini, su ci che separa il mondo dei vivi da quello dei morti le sicurezze vacillano. “Dogman un film che si ispira liberamente a un fatto di cronaca nera accaduto trent fa, ma che non vuole in alcun modo ricostruire i fatti come si dice che siano avvenuti ha dichiarato Garrone Ho iniziato a lavorare alla sceneggiatura dodici anni fa: nel corso del tempo l ripresa in mano tante volte, cercando di adattarla ai miei cambiamenti. Finalmente, un anno fa, l con il protagonista del film, Marcello Fonte, con la sua umanit ha chiarito dentro di me come affrontare una materia cos cupa e violenta, e il personaggio che volevo raccontare: un uomo che, nel tentativo di riscattarsi dopo una vita di umiliazioni, si illude di aver liberato non solo se stesso, ma anche il proprio quartiere e forse persino il mondo. Che invece rimane sempre uguale, e quasi indifferente”..

Umberto II, il Re di maggio che quelle montagne del suo Piemonte e della sua Savoia non fece neanche in tempo a conoscerle, riposa nel silenzio di una cappella a Hautecombe. Sul ripiano c’è una foto sua e della moglie Maria Jose. C’è anche una piccola lapide.

In questa Gomorra a lieto fine (nel cast di In punta di piedi oltre a Cristiana Dell c Marco Palvetti, altro protagonista della saga scritta da Roberto Saviano), il marito camorrista che sogna una grande piazza di spaccio e rompe tutti gli equilibri mettendo a rischio la vita della figlia Angela (Giorgia Agata) si deve arrendere alla determinazione femminile. Girato a Napoli e dintorni, il film, che segna il debutto in tv come regista di D racconta una rinascita. “La madre capisce poco a poco quanto sia pericoloso l del marito, l negativa che pu avere sulla figlia” spiega Dell che regala a Nunzia una forza vitale.

Si possono riassumere in questi tre passaggi tutte le storie contenute in Africa Rising, libro illustrato pubblicato da edizioni Gestalten chemette in mostra il lavoro di giovani talentiafricanial fianco degliartisti più affermati del continente. Unascena creativa fertile, in ascesa, fortemente diversificata tra le regioni del nord, del centro e del sud, quella che emerge dal volume curato daRobert Klanten, Sven Ehmann, Vanessa Obrecht e Design Indaba, osservatorio sulle discipline artistiche africane con sede a Cape Town in Sud Africa. Una nuova ondata di creativi africani si sta facendoun nome nel design, nella moda, nella fotografia, nell e nell sia a casacheall Mentre l africana con i suoi colori vibranti, i disegnie l sono profondamente radicati nella tradizione, i giovani autorimettono nelle loro creazioni un mix di stili veramente unico che definisce il nuovo volto del design africano contemporaneo.

Lascia un commento