30Apr

John Hogan Wedding Song

Giocherelloni, socievoli, affettuosi, tenerissimi: sono i pap vip, che non nascondono sui loro profili social, Instagram in primis, tutto l e tutta la dedizione che provano per i loro figli. E vale la pena di celebrarli, questi genitori, in occasione della festa del pap che nei Paesi di tradizione cattolica viene festeggiata il 19 marzo. Padri orgogliosi come David Beckham, che posta di continuo e con infinita ammirazione immagini con i suoi tre ometti e la piccola Harper Seven, l femmina, da cui si fa fare di tutto (anche disegnare col pennarello stilizzati sulle mani); o John Legend, che, lasciato il microfono sul palco, dedica tutto il suo tempo libero alla figlia Luna, avuta dalla moglie Chrissy Teigen (dalla quale attende un secondo figlio).

Ci vuole un giornale che si muove sull’orlo e che racconta margini, pieghe nascoste, un giornale mai stanco di partorire eresie. Su questo giornale si può scrivere di passioni civili e delle crepe sul fondo della nostra anima. E forse il futuro della politica è proprio qui: intrecciare politica e poesia.

PERIN: “SOFFERTO DI PIU MA NON ABBIAMO PRESO GOL” “Abbiamo sofferto un po pi noi, ma questo il nostro modo di giocare: soffriamo per poi ripartire”. Cos Mattia Perin commenta a Premium Sport il pari senza reti nel derby della Lanterna. “Per l volta non abbiamo subito gol, ringrazio tutti i miei compagni ma potevamo fare di pi volevamo vincere spiega il portiere rossoblu Sappiamo quanto conta il derby, ora dobbiamo chiudere il campionato nel migliore dei modi.

Originally, the mission was planned to last for three and a half years with possible extensions for as long as the fuel, or the camera, or the spacecraft lasted. As time passed, portions of the camera began to fail but the mission has persisted. However, in 2013 when two of its four stabilizing gyros (technically “reaction wheels”) stopped, the original Kepler mission effectively ended..

“Devo ammettere di essere sempre stata uguale all’Elisa ragazzina. La mia adolescenza si prolungata per altri dieci anni dopo il compimento della maggiore et Mi ricordo che quando avevo 26 anni ero ancora molto simile a quando ne avevo 18. Non sono mai stata mondana, uscivo poco, non mi piaceva stare in pubblico, ero schiva, silenziosa.

In quello stesso tempo a Casal di Principe e dintorni pure accadeva “qualcosa” e il Palazzo cominciava a essere l’emblema del potere mafioso. Pi tardi, a causa dell’inquinamento dell’acqua, sono scomparse le lucciole ma anche tante vite, inghiottite dalle malattie pi devastanti e dolorose. Lo chiamano biocidio, e lo associano ai guasti terribili provocati dalla mano dell’uomo che ha sotterrato in campagna, avvelenando gli azzurri fiumi e le rogge trasparenti, gli scarti velenosi delle industrie..

Lascia un commento