Schiopetto Mario - Pinot Grigio - Collio DOC 2014

 € 19.10 

Quantità:


Disponibile in 4-6 giorni lavorativi

Tipo: Bianco

Regione: Friuli Venezia Giulia

Denominazione: Collio DOC

Produttore: Mario Schiopetto

Uvaggio: Pinot Grigio 100%

Anno: 2014

Gradazione:

Contenuto: 750ml

Descrizione : Colore: Colore giallo dorato con nuance ramata Profumo: Aromi intensi di fiori d’acacia e magnolia, con richiami più delicati all’ananas e melone invernale, fondo suadente di pasta alle mandorle. Gusto: Morbido al palato con una delicata freschezza che gli dona lunghezza e amplifica gli aromi varietali floreali. Persistente con un finale sapido che rivela grande fruibilità.

Il produttore: L'Azienda Agricola Mario Schiopetto è una delle aziende storiche del Collio. Sulle colline di Capriva del Friuli, Mario Schiopetto produce vini dal 1965. Oggi i figli Maria Angela, Carlo e Giorgio continuano la tradizione di famiglia, ciascuno di loro ricoprendo in azienda il ruolo più adatto alle proprie attitudini, con l’obiettivo comune di creare un vino di qualità. I vini prodotti dall’azienda infatti devono esprimere al meglio il territorio in cui viene prodotto, ma mantenendo sempre una personalità molto forte e rispecchiando quelle che sono le caratteristiche proprie dell’Azienda: raffinatezza, eleganza e rispetto della tradizione.

Dicono di noi:

Abbinamento: Adatto ad antipasti e primi piatti di pesce; servito giovane è ottimo aperitivo, invecchiato con più corpo si abbina bene anche al pescespada o alla grigliata di pesce.

Servizio: Servire a temperatura di Gradi, bicchiere consigliato:


Campania

Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia

Liguria

Lombardia

Piemonte

Sicilia

Toscana

Trentino Alto Adige

Veneto

Filtra per...
Abbinamenti

Contenuto bottiglia

Tipo

Zone

Denominazione

Prezzo

Vitigno

Punteggi
Affiliati
Produttori
0 prodotti
Info Produttore
Schiopetto Mario
Altri prodotti
Lingue
English Italiano
Condividi Prodotto
Condividi via E-Mail Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Buzz Condividi su Digg