30Apr

Vendo Hogan Interactive 38

Problemi “di fuso”. Se per la maggior parte della popolazione il cambiamento d piuttosto indolore, chi soffre di disturbi del sonno potrebbe subire gli effetti del cosiddetto “jet lag autunnale”. Per chi pi attivo al mattino, la sveglia un pi tardi (quando c pi luce) potrebbe comportare una partenza “in quarta”, insieme a un pi rapido esaurimento delle energie e a una forte stanchezza serale..

Stipendi pi alti al nord. Per un quadro lo stipendio pi alto si prende in Emilia Romagna (56.820 euro l seguita da Liguria (56.169) e Veneto (55.481). In Sicilia la retribuzione pi bassa per un dirigente (49.113 euro l un po meglio in Sardegna (50.228) e Calabria (50.072).

L dell per il prossimo 11 febbraio a Bologna, si chiama “Destination Norway”, e si svolger nella sede della Citt metropolitana. E promosso dalla rete Eures delle regioni Emilia Romagna e Veneto. L tutto dedicato alle opportunit lavorative nel settore turistico e alberghiero in Norvegia, spiega una nota diffusa dalla Citt metropolitana..

La squadra di Pieri non potrà quindi permettersi altri scivoloni se vorrà ancora sperare nella promozione diretta, a partire dal confronto casalingo di oggi. Il tecnico per la sfida contro i fiorentini non potrà contare sulle prestazioni di Bonuccelli e Soldani, out entrambi per infortunio. Al posto del roccioso attaccante ci sarà sicuramente Ferrari che completerà il tandem d’attacco con il sempreverde Federico Tosi.

“Dal momento che insistiamo molto sul benessere mentale, c’ un esercizio interessante che riguarda il perdono e che stato soprannominato ‘la dieta del perdono’. Consiste nello scrivere tre lettere, ognuna per sette minuti di fila: nella prima si scrive il nome della persona seguito da ‘ti perdono per.’, nella seconda il nome della persona seguito da ‘perdonami per.’ e nella terza si ringrazia quella stessa persona. Sembra un esercizio banale, ma non lo ci permette di sentire quello che nascondiamo e di portare a galla le emozioni che non ci fanno stare bene, di scaricarle”..

Ma sono le parole sulla Siria a far capire che probabilmente la linea rossa gi stata superata. “Le dichiarazioni Di Salvini sono irresponsabili perch sono state fatte da un palco durante una campagna elettorale. Ha fatto bene Gentiloni a non partecipare agli attacchi e se qualcuno pensa di usare la Siria per sganciare l’Italia dai suoi alleati storici e dalla Nato mi trover sempre contrario”.

“Con Elisa ho fatto spesso lunghe chiacchierate, parliamo dei nostri figli e poi lei che di Monfalcone, ha quasi lo stesso cognome di mia madre che veneta, quindi come se fosse di casa. Nada sempre stata il mio mito e abbiamo collaborato anche in passato, ha fatto una straordinaria cover di Rosa Balistreri, mio mito e femminista ante litteram. Io e Irene Grandi abbiamo partecipato a un Sanremo, ci sentivamo due aliene e cos abbiamo subito solidarizzato, mentre Emma la conosco da quando non era cos famosa e siccome io ormai, diciamolo, ho un ero io per lei una sorta di sorella maggiore”..

Lascia un commento