30Apr

Why Has Hulk Hogan Joins Tna

Fino ad arrivare a litigare col suo migliore amico quando, a torta di ciliegie oramai perfezionata, si trov la richiesta di acquistare invece delle mince pies, le tortine di frutta secca tanto amate in Inghilterra. Richiesta che ovviamente rifiut Ecco, voi per magari non ci litigate, col vostro amico. Perch non vorrei ricordarvelo, ma pur sempre Natale..

Il cosmopolitaGeorge Pehlivanian (nella foto) nato in Libano conorigini armene, cresciuto a Los Angeles e oggi residente fra Parigi e Madrid sale sul podio dell’ORT Orchestra della Toscana per la Società dei Concerti (mercoledì 18 aprile in Sala Verdi del Conservatorio) e sceglie di presentare unprogramma che rende omaggio a due dei nomi più significativi della cultura musicale statunitense: Charles Ives e Aron Copland. La locandina si apre con l’enigmatica e sperimentale “The Unanswered Question” di Ives e prosegue con il Concerto per clarinetto e orchestra di Copland che mescola suggestioni jazz e rimandi alla musica brasiliana e che fu tenutoa battesimo alla Carnegie Hall nel 1950 dal grande clarinettistaBenny Goodman (che l’aveva commissionato) e in Sala Verdi èaffidato adAlessandro Carbonare, primo clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Chiude il programma la Terza Sinfonia di Schubert.

Nell di Euroluce, le nuove proposte presentate da Yashar in galleria riguardano principalmente l dalla serie Shapes disegnata da Federico Peri, forme reticolari cui si appoggianosfere luminose disposte in modo apparentemente casuale, alla collezione Triangle diCathrine Raben Davidsen/CRD Studio, lampade da terra conbase in ceramica smaltata, struttura in bronzo eparalume in rete metallica bronzata, con forma cilindrica o esagonale. Tra i progetti contemporanei salta all lo specchio del duo Zanellato/Bortotto,un oggettofinemente decorato con un motivo a losanga e impreziosito da una corona di foglie colorate che reinterpretano la tradizione muranese in chiave contemporanea. Completa l di opere dell Pignatelli, immagini che rievocano la Roma classica su supporti diversi che inducono i visitatoria confrontarsi con luoghi e culture lontani nel tempo..

E, sempre in tema giunge alle 18a edizione Green Island, il percorso verde a cura diClaudia Zanfi/Atelier del Paesaggio che punteggia il quartiere divetrine fiorite eindicazioni vegetali disegnatesui marciapiedi. E poi ancoral designer tedesca Myriam KuehneRauner (pressoAngelo della Pergola 1),gli arredi urbani diStefano Rossetti (Pepe NyMi) e il tablewareDining Toys della franceseRoxanne Brennen, in mostra presso la pasticceriaCherry Pit. In apertura, foto Dutch Invertuals..

Lascia un commento